Il nostro lavoro richiede doti tanto professionali quanto umane: l’interazione con l’autore è dunque fondamentale.

Riportiamo di seguito le testimonianze di alcuni autori che stiamo accompagnando – o che abbiamo avuto il piacere di accompagnare –
nel percorso editoriale che hanno intrapreso.

Un team serio, affidabile, che mi ha accompagnato un passo dopo l’altro 

Quando si lavora duramente per realizzare un sogno, è naturale voler avere al proprio fianco persone capaci delle quali potersi fidare, che vogliano condividere almeno in parte quel sogno, farlo loro. Ed è questo che ho trovato in Germogli Letterari: un team serio, affidabile, che mi ha accompagnato un passo dopo l’altro verso la pubblicazione del mio romanzo, il traguardo al quale ogni aspirante scrittore anela.
Grazie al loro aiuto è stato piantato il seme; adesso non resta altro che farlo germogliare.

Mattia Bagnato
[n.d.r. autore di “Il caso Innocence. Confessioni di un’assassina”
edito prossimamente da Golem edizioni
]

Ho trovato da subito disponibilità, competenza e attenzione.

Per un autore alle prime armi che vuole capire quale valore abbia il suo lavoro e se abbia davvero del potenziale, trovare un aiuto valido e competente è molto difficile. Il talento da solo a volte può non bastare e rivolgersi ad un’agenzia può essere il modo migliore per capire il valore di un’opera. Quando mi sono messo in contatto con l’Agenzia Germogli Letterari ho trovato da subito disponibilità, competenza e attenzione. Il mio lavoro è stato analizzato in ogni suo aspetto e sono stato ascoltato e seguito con estrema libertà di scelta. Consiglio a tutti gli esordienti con dubbi e difficoltà di rivolgersi a loro così da riuscire a dare una nuova luce alle loro opere e ottenere il meglio dai loro scritti.
Agostino di Sciullo
[n.d.r. autore di “Non ce n’è uno che ritorni”, testo attualmente all’attenzione degli editori]

L’ulteriore colonna portante del lavoro.

Antonella Napoli [n.d.r. la coordinatrice di redazione] merita un ringraziamento: va menzionata non solo per l’editing attento ma anche per l’incoraggiamento, per aver conferito professionalità al mio vagare incerto. Antonella Napoli, indipendentemente dalla struttura entro cui operava, sapiente, puntuale, affezionata è l’ulteriore colonna portante del lavoro.
Piero d’Alfonso
[n.d.r. autore di “Tue membra” edito prossimamente da La Vita Felice.
“Nonno Ernesto e altri racconti” è, attualmente, all’attenzione degli editori.
L’autore si sta avvalendo, altresì, del nostro supporto nella stesura di un’ulteriore opera
]
Consiglio vivamente e con il cuore.
Sono un biologo nutrizionista, nonché autore di sei libri. Scrivere un libro non è cosa facile, ma grazie alla competenza e alla professionalità dell’Agenzia sono riuscito a portare avanti questi progetti editoriali. Devo ringraziare la dottoressa Napoli [n.d.r. la coordinatrice di redazione] perché ha curato in ogni minimo particolare quasi tutti i miei libri e continuerà a farlo per i prossimi che arriveranno. Sono strafelice per la sua vicinanza, ogniqualvolta ho bisogno di essere supportato. Consiglio vivamente e con il cuore.
Francesco Garritano
[n.d.r. autore di “SOS sistema immunitario”; “Disinfiammarsi mangiando”; “Attiva il metabolismo mangiando”; “La dieta anti-infiammatoria”, editi da Falco editore]

Non potrei essere più soddisfatto di così.

Prima di inviare il mio manoscritto all’Agenzia Germogli Letterari per la prevalutazione gratuita, non avevo mai ricevuto un parere professionale sui miei componimenti e questa mi è sembrata subito l’occasione giusta: non avevo niente da perdere. Quando ho letto la loro valutazione sono rimasto piacevolmente sorpreso dall’analisi precisa e professionale che hanno fatto dei miei componimenti e ancor di più dalle loro conclusioni: il mio manoscritto ha potenzialità editoriali! E quando mi è stato proposto di intraprendere il percorso di mediazione editoriale con loro ho subito accettato. Il loro è un servizio serio ed estremamente professionale, sono sempre gentili e disponibili per qualsiasi dubbio o esigenza e rispettano sempre i tempi previsti nelle varie fasi del percorso. Ho firmato il contratto con una casa editrice dopo circa 4 mesi dall’inizio del percorso con l’Agenzia Germogli Letterari, non potrei essere più soddisfatto di così!
Francesco Marchetti
[n.d.r. autore di “Cavalloni pazzi – poesie” edito prossimamente da Bertoni editore]

Se lo scrittore è il cuore, i Germogli sono la ragione.

Nel lento peregrinare in cerca di un mio personale stile mi sono imbattuto per puro caso in questa giovane agenzia letteraria. Qualcuno me ne aveva parlato o forse anche solo accennato; spinto da una piccola curiosità mi sono rivolto a loro. Non lo dico per fare un favore a qualcuno, ma posso obiettivamente affermare che, malgrado la loro giovane età, hanno una profonda esperienza nella valutazione dei testi e in tutto ciò che riguarda la pubblicazione di un libro, inclusa la parte grafica e promozionale.
Con mia sorpresa ho potuto constatare anche l’esistenza dell’affiancamento: una sorta di mister della scrittura. In parole povere si viene sottoposti a una specie di allenamento costante per migliorare lo stile della propria scrittura. Non è una scuola di scrittura ma un sostegno, un secondo parere, un qualcosa che ti aiuta a trovare la quadra giusta e mettere il libro agli occhi di un potenziale lettore. Spesso in altre parti ho constatato una certa rigidità nel rispetto dello stile altrui. Invece, come forse solo pochi sanno, uno stile va migliorato, allenato, confrontato nel tempo, con costanza e continuità: deve avere insomma un’anima flessibile come lo è l’animo umano di uno scrittore. 
Grazie alla flessibilità, ai coraggiosi consigli, alle indicazioni dei giovani dell’Agenzia Germogli Letterari per aiutare a migliorare, a far emergere e coltivare il proprio talento, a riflettere anche su se stessi, su ciò che si scrive (anche se questo dovesse significare la cancellazione dolorosa di un paio di intere pagine), insomma alla loro visione come potenziali lettori che conoscono il panorama letterario sempre in via di sviluppo, mi sento rinfrancato a proseguire il cammino di ricerca del mio stile perché so di non essere solo.
Quindi per chi volesse mettere alla prova la propria capacità di sognare sulla carta (cioè sempre), per chi volesse un aiuto dietro le quinte per cercare se stesso e il proprio modo di scrivere, per essere flessibili con il proprio mondo, avendo in mano qualcosa di reale che lo sostenga e lo protegga, consiglio vivamente questa giovane agenzia letteraria: è sempre disponibile, sempre attenta ai desideri dello scrittore (e ad aiutarlo a non deviare dal proprio passo) e, parimenti, del lettore medio.
Aiutano a crescere: se lo scrittore è il cuore, i Germogli sono la ragione.

Ennio Masneri
[n.d.r. autore di “Il silenzio del niente” edito da La Vita Felice;
“L’ombra del ciliegio” edito prossimamente da il Ciliegio.
L’autore si sta avvalendo del nostro supporto nella stesura del terzo romanzo
]

Non potevo trovare di meglio.

Dopo aver terminato la stesura del mio primo romanzo e aver vagliato alcune ipotesi su come poterlo pubblicare, decido di cercare un editor e un agente letterario, scartando quindi definitivamente l’idea dell’autopubblicazione.
Durante questa fase di ricerca su Google, trovo una rilevante quantità di agenzie, tra cui l’Agenzia Germogli Letterari; a differenza delle altre, la loro presentazione, nel sito, mi fa subito un’ottima impressione: ogni servizio offerto è spiegato benissimo e rimango piacevolmente colpito dal fatto che la pre-valutazione del manoscritto fosse gratuita; così decido di contattarli.
Dopo uno scambio formale di e-mail, passate due settimane, ricevo l’esito della pre-valutazione del mio romanzo e così, una volta deciso di proseguire in questo percorso, sempre via e-mail, scopro che m’interfaccerò in videochiamata con la dottoressa Antonella Napoli [n.d.r. la coordinatrice di redazione]. Mi fa un’ottima impressione fin da subito, riuscendo a mettermi a mio agio e a capire appieno il contenuto della mia opera, spiegandomi innanzitutto come mai la prevalutazione fosse gratuita, poi illustrandomi perfettamente che tipi d’interventi sarebbe andata a eseguire sul manoscritto e quante fasi avrebbe previsto il lavoro di editing. Una volta iniziata la prima fase, detta “prima lettura”, e ricevuto il file con i primi interventi, intuisco di aver fatto la scelta giusta. Andando avanti, durante la fase della “seconda rilettura”, capisco che non potevo trovare di meglio: in entrambe le fasi, infatti, ho potuto contare sulla loro presenza costante e rispettosa, sia del mio lavoro sia della mia persona, ma anche confortante e cordiale. A livello lavorativo posso affermare di essermi trovato benissimo. La dottoressa Napoli è sempre stata disponibile per sciogliere ogni mio minimo dubbio, è stata aperta al dialogo e al confronto, lasciando comunque l’ultima parola a me in quanto autore. Nel mio caso, ha dimostrato anche di possedere una pazienza infinita, in questo percorso iniziato a dicembre e terminato ad aprile.
Ottavio Manca
[n.d.r. autore di “La Città della weeda”, testo attualmente all’attenzione degli editori]